Archivio dell'autore

Il petroliere, Paul Thomas Anderson. Ascesa del capitalismo americano.

di

Che l’avidità di lucro e la ricerca di un guadagno pecuniario quanto più alto possibile non avesse in sé per sé nulla a che fare con il capitalismo, ma fosse in realtà una… Continua a leggere

“Taxi Teheran”: quando il cinema sfida la censura

di

“Taxi Teheran” è un film del 2015 fotografato, montato, musicato prodotto, scritto, diretto ed interpretato dal regista iraniano Jafar Panahi, vincitore dell’Orso d’oro come miglior film al Festival Internazionale del cinema di Berlino.… Continua a leggere

Storia di un capolavoro mai realizzato: Il viaggio di G. Mastorna

di

Un aereo di linea, in piena notte, sta attraversando una furiosa tempesta. Tra i passeggeri terrorizzati c’è un uomo di quarantacinque anni che nella vita fa il violoncellista. Le turbolenze non paiono cessare,… Continua a leggere

L’ultimo tabù dell’Occidente

di

Nel 1994 lo scrittore spagnolo Javier Marías, traendo ispirazione da un passo del Riccardo III di William Shakespeare, realizzò il suo ottavo romanzo, intitolato “Domani nella battaglia pensa a me”. La storia prende… Continua a leggere

Shoegazer: l’uomo che fissa le scarpe

di

Quando sul finire degli anni ’80 una modesta schiera di ventenni britannici cominciò a proporre musica nei locali di Londra e delle Home Counties rimanendo immobili a fissare il pavimento durante le esibizioni,… Continua a leggere

Il potere curativo dell’arte secondo Alejandro Jodorowsky

di

Chi è Alejandro Jodorowsky? Un ottuagenario «delinquente sacro», come egli stesso si è più volte definito? O forse un «flambeur», qualcuno che rischia grosso, che azzarda, come ha affermato di recente in un’intervista?… Continua a leggere

Vivere nella società mondiale del rischio

di

La notte del 26 aprile 1986, presso la centrale nucleare V.I. Lenin, a pochi chilometri dalla cittadina di Chernobyl, durante un test per il quale erano stati disattivati i sistemi di sicurezza, inavvertitamente… Continua a leggere

8½ e l’identità frammentata dell’uomo contemporaneo

di

8½ è un film di Federico Fellini del 1963, vincitore del premio Oscar come miglior film straniero e divenuto negli anni a venire fonte d’ispirazione per generazioni di cineasti. 

A Moon Shaped Pool: nuovo corso dei Radiohead o canto del cigno?

di

Riuscire ancora a stupire e catalizzare su di sé l’attenzione dell’intera comunità online per una rock band ormai da più di vent’anni al vertice del panorama alternative, non dev’essere cosa semplice. Eppure i… Continua a leggere