Archivio categoria: Estero

Sul debito e la crisi

di

L’attuale crisi economica si è manifestata nel 2007, quando a Wall Street esplodeva la bolla finanziaria dei subprime. Un’annata che resterà nella storia, durante la quale si sono susseguite piccole e grandi sciagure;… Continua a leggere

Grado Satira: Il dottor Stranamore, ovvero: Come ho imparato a indignarmi a comando

di

Non è che mi ritengo una persona disinformata. È che ho poco tempo. Cioè, non è proprio che ho poco tempo. È che mi interessa altro. Quando vengo a conoscenza di qualche avvenimento di attualità… Continua a leggere

Grado Satira: Migrante è imperativo

di

Mi è capitato, qualche giorno fa, di sentire una baggianata partorita dalla bocca del neo-ripulito, segretario della Lega, Matteo Salvini (che pare abbia deposto, almeno all’apparenza, i suoi fanatici nordismi). Non che sia… Continua a leggere

Le avventure nella terra di Oz

di

Dorothy è una dolce bambina che vive serenamente con la sua famiglia e il suo cane, chiamato Totò, nella terra più pacifica del mondo. Un giorno però accade che, trovandosi in giardino a… Continua a leggere

Oggi Maometto piange Charlie

di

Torna Charlie Hebdo, tornano le sue vignette satiriche e tornano le critiche contro quel giornale che non vuole tacere, neanche ora che l’hanno colpito al cuore dinanzi al mondo intero. Al-Azhar, la principale… Continua a leggere

Della satira e altre libertà

di

Benvenuto da Imola scriveva che era caratteristica della satira non indietreggiare davanti ai potenti. Isidoro da Siviglia la identificava come una riprovazione del male. Christian August Vulpius scriveva che il satirico è un uomo la… Continua a leggere

Non sarebbe bello riprendere Berlino? Non sarebbe eroico non essere degli eroi?

di

Berlino è storia da annusare e da toccare, da ammirare. Berlino è gelo polare, che punge tutte le tue parti scoperte. È cappello di lana, guanti, sciarpa e doppie paia di calze. A Berlino… Continua a leggere

Raccontami una storia…

di

Era una fredda giornata d’Aprile, in un paesino nell’est dell’Ucraina, gli abitanti di Kramatorsk iniziavano la loro giornata. Nell’aria si respirava l’acre odore della paura, il paesaggio incolore e il cielo grigio gridavano… Continua a leggere