Oldboy. Estremo, vendicativo, oltraggioso.

di

Chi abbia assistito alla proiezione di Oldboy al Festival di Cannes del 2004 dev’essere rimasto sconvolto di fronte all’immagine in cui il protagonista divora un polpo vivo. Si noti che la scelta del… Continua a leggere

Fratello, dove sei? Il mixage cinematografico dei Coen

di

Nell’America depressa dalla storica crisi economica, tre galeotti neoevasi tentano un sogno di fortuna; a rincorrerli c’è una figura che porta occhiali scuri, un cane al guinzaglio e rifiuta la legge dello stato… Continua a leggere

SPECIALE: Un SalTo a Lingotto

di

L’orologio del mio pc segna le 11:57 di lunedì 22 maggio. Mancano ancora otto ore alla fine del Salone Internazionale del Libro di Torino. Nel weekend ci ho passato un po’ di tempo,… Continua a leggere

La meglio gioventú. La storia d’Italia attraverso gli occhi di una generazione.

di

«Siamo stanchi di diventare giovani seri o contenti per forza, o criminali,  o nevrotici: vogliamo ridere, essere innocenti, aspettare qualcosa dalla vita, chiedere, ignorare. Non vogliamo essere subito già così senza sogni». Pier… Continua a leggere

SPECIALE: SalTo e Tempo di libri, uno sguardo fra le due fiere

di

Milano ha fallito, il Salone internazionale del libro di Torino sta per spegnere 30 candeline. L’occhiello, ironicamente, mente. Milano, con Tempo di Libri, non ha fallito. Nonostante la prima edizione abbia visto un… Continua a leggere

Big Fish – Le storie di una vita incredibile, tra fiaba e realtà

di

Tratto dall’omonimo romanzo di Daniel Wallace, la pellicola è realizzata dal tanto amato quanto odiato Tim Burton. Senza dubbio essa rappresenta una grande prova di talento e coraggio per il regista statunitense: infatti,… Continua a leggere

Le conseguenze dell’amore: noia, solitudine e pessimismo

di

Io tendo a non interrogarmi molto su quello che faccio e a che punto mi trovo nel mio lavoro. Mi ha sempre dato molto fastidio sentire quegli autori che dicono di fare un… Continua a leggere

Midnight in Paris. Non il solito Woody Allen.

di

Tra tutti i film di Woody Allen, Midnight in Paris (2011) è sicuramente uno dei meno amati, almeno nella cerchia più conservatrice dei fan del regista americano. Il motivo è semplice: se Midnight in… Continua a leggere

Il petroliere, Paul Thomas Anderson. Ascesa del capitalismo americano.

di

Che l’avidità di lucro e la ricerca di un guadagno pecuniario quanto più alto possibile non avesse in sé per sé nulla a che fare con il capitalismo, ma fosse in realtà una… Continua a leggere

Max Aub e la parabola di una generazione

di

Mondo mezzo morto che cammina con due gambe come se ne avesse solo una, mondo che sa solo camminare e che sa che camminare non risolve niente, ma che cammina per dimostrare a… Continua a leggere